Donna Mirella

Donna Mirella Panarello, fiorentina ma taorminese d’adozione, insieme al compianto marito Carlo, si è dedicata con tutta sé stessa al negozio d’arte ed arredamento sito sul corso Umberto, che ancor oggi gestisce sempre con inimitabile vigore. Mirella, donna tenace, di grande gusto, amante dell’arte e delle buone amicizie, ha fatto del suo negozio il ritrovo per tanti forestieri che cercavano in Taormina ispirazione per le loro case d’oltreoceano. Come il cognato Giovanni, anche lei, nei tempi d’oro, ha fatto in modo che la colonia degli stranieri residenti a Taormina facesse di loro un indiscutibile punto di riferimento. La foto è scattata in una delle feste da “mille e una notte” che si svolgevano a Le Cupole, la villa di Giovanni a Letojanni. Mirella indossa con una classe inimitabile un sari in broccato di seta indiano ed intorno a lei, anima della festa, un gruppo di amici anch’essi vestiti come satrapi orientali. Riconosciamo da sinistra, il pittore Keith Ingermann e il coiffeur francese Louis che per anni ha abitato a Taormina, creando un magnifico salone di bellezza che poi passò al suo allievo Luciano Consonni. Spesso alle feste appariva la mitica Anna Burda, editor dell’omonima rivista di moda Burda, con il figlioletto Hubert, oggi uno dei protagonisti delle cronache mondane europee tra Monte-Carlo e la sua villa di Capri che raggiunge con il suo bellissimo veliero. Donna Mirella conserva ancora lo splendido sorriso della foto ed è sempre pronta a ricevervi con cortesia nel suo atelier artistico. Una donna come poche che Taormina ha il piacere ed il vanto di avere tra i ricordi più belli dei tempi d’oro.

Dati in registro

Registro
2
Busta
848
Negativo
38.054
Anno
giugno 1969

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*