La prima transgender

La prima transgender

Follia, magia, trasgressione a La Giara, tempio del divertimento non solo taorminese ma di tutta l’isola. In quest’immagine vediamo uno dei più coraggiosi ed affascinanti personaggi siciliani che hanno impresso nella storia del costume nazionale un segno indelebile. Orlando affrontò con forza e coraggio il suo modo di essere differente fino a conquistarsi tutti i diritti del suo essere “donna”. Quando arrivò giovanissimo a Taormina, alla fine degli anni ’50, non aveva ancora acquisito nel corpo le sembianze femminili. Iniziò accolto e sostenuto nell’abitazione della signora Giovanna Puglisi Allegra come “collaboratrice domestica”. In seguito, si sottopose a diverse operazioni chirurgiche attraverso le quali, finalmente, diventò la bellissima “Orlandina”, ciò per cui aveva sempre fortemente combattuto. Erano tempi in cui essere “diverso” era concepito come un peccato mortale. Iniziò così una nuova vita, da ballerina a proprietaria di locali notturni a Marbella ed in Germania, dove anche si sposò. E’ riuscita a vivere come voleva e lasciare ai posteri un’importante testimonianza, infrangendo tante barriere e tabù. Nello scatto, l’affascinante carica erotica e la non comune naturalezza artistica vede Orlandina esibirsi a La Giara, durante la serata White Label, scatenando l’entusiasmo del pubblico.

Dati in registro

Registro
03
Busta
031
Negativo
12.798
Anno
maggio 1969

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*